Pubblicato in: benessere fisico

Perché è importante vivere lentamente

htlchg7

Vivi lentamente! Quante volte abbiamo sentito queste parole, oggi sembra essere diventato il tormentone del momento, ma è davvero così importante vivere lentamente? La risposta è si. Bisogna, tuttavia, ricordare che vivere lentamente significa trovare il proprio ritmo personale che ci consenta di godere a pieno ogni istante della nostra vita, eliminare gli elementi che ci stressano e soprattutto trovare quel giusto equilibrio che ci permetta di vivere senza fretta e senza correre. Continua a leggere “Perché è importante vivere lentamente”

Pubblicato in: benessere fisico

Come influisce la fibromialgia sull’essere mamma

Hai la fibromialgia? Che cosa è? Come fai con Maya? Queste le domande più diffuse che mi pongono quando scoprono che sono fibromialgica.

Chi conosce questa malattia sa che ci sono gesti e movimenti semplici che diventano quasi un’impresa da guinness dei primati, prendere un bicchiere d’acqua e fare una passeggiata sono solo dei piccoli esempi. Continua a leggere “Come influisce la fibromialgia sull’essere mamma”

Pubblicato in: benessere fisico

Metereopatia: sorridere nonostante la pioggia

6vzq9tr

 

Parlare di metereopatia per alcuni significa soltanto essere tristi e di malumore quando c’è pioggia e mal tempo portano. La metereopatia in realtà ad alcune persone porta anche ansia, sbalzi d’umore, mal di testa, difficoltà digestive e dolori alle articolazioni.

Cosa fare quando si soffre di metereopatia?

La prima cosa da fare per risolvere il problema è cercare di alzarsi sempre alla stessa ora, lo so non è una cosa facile, anzi, soprattutto con il brutto tempo la prima cosa che si vorrebbe fare è mettersi sotto le coperte. Tuttavia in questo modo i risultati si otterranno. Continua a leggere “Metereopatia: sorridere nonostante la pioggia”

Pubblicato in: benessere fisico

Cosa fare se a nostro figlio non piace il carnevale?

amr6bte

Sta arrivando il carnevale e le mamme sono già pronte a travestire i propri piccoli, a sognare il vestito più bello, a programmare sedute fotografiche, tuttavia, può accadere che a qualche piccolo il carnevale non piaccia.

Come comportarci se a nostro figlio non piace il carnevale?

Carnevale è una festa che rimanda al gioco e al travestimento, tuttavia, ci sono alcuni bambini ai quali questa festa non va giù, i motivi possono essere la paura del diverso oppure la timidezza. Vediamo insieme cosa fare per ovviare a questa situazione. Prima di tutto dobbiamo cercare di comprendere quale si il motivo per il quale a nostro figlio non piace il carnevale e di conseguenza comportarci. Continua a leggere “Cosa fare se a nostro figlio non piace il carnevale?”

Pubblicato in: benessere fisico

S. Valentino in famiglia:quando la complicità tra genitori fa bene ai figli

bz3sxbh

Pennsare a S. Valentino spesso per noi significa fare un volo pindarico ai tempi del fidanzamento. Molte coppie ritengono, infatti, di non dover più festeggiare solo perché si ha una famiglia. Niente di più sbagliato. È sempre importante festeggiare l’amore, quando ci sono dei figli è ancora più importante. Questi ultimi cresceranno più serenamente e se li coinvolgeremo nei preparativi essi saranno ancora più felici. La loro partecipazione accrescerà l’autostima, vediamo insieme come.

Quando i bambini sono particolarmente piccoli ovviamente non potranno essere coinvolti nell’organizzazione materiale della preparazione, tuttavia, potremo ideare una cena mista con cibi per il piccolo e una cena per la coppia, decorando la tavola e preparando un bel  dolcino.

gu56pia

Noi in casa abbiamo sempre festeggiato tutti gli anniversari, i compi mese del matrimonio e di Maya e in verità continuiamo a farlo ancora oggi. A distanza di cinque anni festeggiamo il giorno in cui io e mio marito ci siamo conosciuti e abbiamo sempre coinvolto Maya. Ricordo che quando Maya era piccola e non poteva essere presente perchè dormiva o in seguito quando non era in grado di aiutarmi a fare un dolcino io comunque la coinvolgevo raccontandole delle storie.

Oggi che ha tre anni e mezzo è  coinvolta nella preparazione della tavola e mi aiuta a preparare dolci. È da sempre abituata al racconto di storie e lei ama ascoltare il modo in cui ci siamo conosciuti io e il suo papà, oppure, i racconti della sua prima infanzia. I bambini amano le storie, attraverso queste elaborano le proprie emozioni, quando queste li coinvolgono in prima persona essi si sentono importanti ed amati. Ve lo consiglio vivamente di raccontargli storie, favole e coinvolgerli nella preparazione delle feste e quando sono piccoli coinvolgerli anche semplicemente raccontando. Parlare con i piccoli, anche quando sono appena nati, li stimola e li rasserena.

Ė ovvio che più i nostri piccoli cresceranno più potranno essere coinvolti nella preparazione della festa, potranno apparecchiare da soli, oppure, potranno preparare un dolcino o dei biscotti, potranno addirittura scegliere le pietanze da preparare, magari scegliendo un piatto speciale per ogni componente della famiglia.

Io non ho mai amato S. Valentino, adesso è la nostra festa dell’amore e la festeggiamo al pari degli anniversari, Maya ne è felice e noi trascorriamo una giornata serena. Alla prossima!

Rosaria Uglietti

Pubblicato in: benessere fisico

Pausa pranzo fuori casa consigli per non ingrassare

IMG_1300.JPG

È di fondamentale importanza, per chi non vuole prendere peso, sapere cosa scegliere a pranzo. Questo ė particolarmente importante quando si pranza fuori, per lavoro o per diletto.

Vediamo insieme cosa scegliere e cosa fare.

Iniziamo con il dire che a differenza di molti anni fa, siamo aiutati nella scelta grazie ai nuovi menù perfettamente compatibili con le esigenze di ogni individuo sia nelle mense aziendali, sia al bar che nei ristoranti. Non abbiamo più scuse, mangiare bene e sano è possibile. Quali sono i piatti che dobbiamo scegliere per restare in forma? Piatti semplici e poco conditi sono quelli da preferire, questo non significa che bisogna mangiare senza gusto, vuol dire semplicemente  essere attenti  e furbi. Pasta al pomodoro o con verdure e carne ai ferri sono le pietanze migliori in assoluto, anche il pesce  e i formaggi si possono scegliere a patto che non siano eccessivamente grassi. La verdura cruda o cotta può accompagnare le nostre scelte, mentre la frutta dipende dalle caratteristiche individuali, abbiamo visto che ad alcune persone essa porta gonfiori, in quel caso meglio evitare.

img_0167

Dolce si oppure no?

I dolci sarebbe meglio lasciarli a delle occasioni importanti, tuttavia, se qualche volta ne abbiamo proprio voglia possiamo scegliere un sorbetto al limone che ci aiuta anche a digerire. Alla prossima!

Rosaria Uglietti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in: benessere fisico

Le regole fondamentali del mangiar sano …

img_1315

Conoscere le regole di una sana alimentazione  costituisce il passo fondamentale per non ingrassare e vivere felici. La prima regola per essere in forma e star bene è fare una buona colazione. Sappiamo tutti che la colazione è il pasto più importante della giornata e che racchiude in se  i principali nutrienti e il fabbisogno energetico per iniziare al meglio la giornata. Il metabolismo necessita di una spinta al mattino, per cui gli alimenti che si scelgono sono fondamentali per metterlo in moto. Frutta, yogurt e latte (meglio se vegetale) insieme a fette biscottate o cereali sono gli alimenti da preferire.

dieta-post-abbuffata-576x461

Acqua naturale e succhi freschi(non industriali)  da bere durante il giorno, soprattutto, se si soffre di ritenzione idrica sono indispensabili. Accanto a queste possiamo scegliere anche delle tisane senza zucchero. Evitare invece le bevande alcoliche e/o gasate. Queste gonfiano e sono ricche di zucchero. Rubano energia e apportano calorie inutili.  I famosi due litri d’acqua da dividere in otto bicchieri costituiscono il fabbisogno individuale per mantenere il corpo idratato. Un corpo idratato funziona meglio e brucia più calorie.

https-%2f%2funamammapsicologa-com-3Importanti sono anche gli spuntini da fare a metà mattina e a metà pomeriggio, questi aiutano ad arrivare a pranzo meno affamati e evitano di abbuffarsi o mangiucchiare di continuo per placare la fame.   Questi i cardini di una buona alimentazione che permette di rimanere sani e in forma. Alla prossima!

Rosarja Uglietti