Pubblicato in: benessere fisico

Festeggiare Pasqua restando in forma

easter-bunny-2122060_1280.jpg

Pasqua, al pari del Natale è una festa piena di leccornie, tra rustici (pizza chiena, casatiello, tortano) e dolci ( pastiera) solo per citare quelli della mia terra, la tavola è un tripudio di calorie e soprattutto grassi. La Pasqua, inoltre, presenta già nell’antipasto pietanze ricche, tagliata di salumi e formaggi. A seguire i secondi con carni alla brace, pietanze al forno grasse. Tutto ciò si traduce in una due giorni in cui si assumono le calorie che in genere si introducono in più giorni.

Continua a leggere “Festeggiare Pasqua restando in forma”

Pubblicato in: alimentazione, I nostri piccoli

Posso dare la cioccolata a Maya?

cropped-cropped-cropped-img_75251.jpg

Posso dare un po’ di cioccolata a Maya? Questa la domanda che mi sono sempre sentita porre dai familiari. Maya è come me da piccola, molto, molto esile, alta per la sua età ma piccola di peso.

Ricordo che fin da bambina mia madre mi riempiva di dolci e caramelle, nutella e cioccolato affinché potessi prendere peso. Crescendo ho imparato una sana alimentazione, differente da quella dei miei familiari ed ho fatto la stessa cosa con Maya che il 30 aprile compirà quattro anni.

Maya ha assaggiato il primo cibo spazzatura a due anni e mezzo ed ogni volta è stato un continuo battibecco. Che fa se assaggia questo, che fa se assaggia quello? Io mi chiedo invece è così necessario dare ai bambini questi cibi se poi da grandi ci tormentiamo per dimagrire?

Lei oggi è magra, ma non è meglio instradarla da ora ad una sana alimentazione?

Sano non significa noioso, ci sono tanti cibi sfiziosi da fare in casa, uno su tutti le patatine fritte, tagliate sottili diventano come le chips delle bustine.

Maya oggi ha assaggiato i cibi spazzatura ed ogni tanto le compro qualcosa, sia per non farla desiderare, sia perché l’organismo necessita di assaporare tutto, ma non condivido l’assaggio necessario fin da subito. Cosa ne pensate voi mamme?

Pubblicato in: benessere fisico

Ansia primaverile. Cosa fare se si soffre di mal di primavera?

spring-105633_1280.jpgTra una stagione e l’altra accade che si avvertano dei cambiamenti e un senso di inadeguatezza. Che fare?

La prima domanda che ci poniamo è:- Perché i cambi di stagione ci fanno sentire strani?

La risposta risiede nei nostri ritmi biologici, nello specifico nel nostro ritmo circadiano. Le persone che hanno una elevata sensibilità possono sentirsi più irritabili e/o malinconiche. Non bisogna sottovalutare, inoltre, le ore di luce che aumentano in primavera e il cambio di temperatura. Ciò determina un riadattamento del nostro organismo a livello ormonale e metabolico la cui conseguenza è il senso di spossatezza che pervade l’organismo.

Ciò che spesso ci spaventa in questo periodo è anche una disfunzione nel rapporto con il cibo, aumento e perdita di appetito sono anch’essi una caratteristica di questo periodo da addurre ancora all’adattamento ambientale del nostro organismo.

Cosa possiamo fare per stare meglio?

Un aiuto ci arriva dalla natura, la pappa reale, conosciuta anche come ricostituente naturale, può dare quell’energia che manca. Il suo giusto acidulo può essere nascosto se accompagnato da un po’ di miele.

Attenzione al ginseng e al ginkgo biloba!

Molte persone poco informate tendono a fare provvista di ginseng perché conoscono le sue proprietà eccitanti, basti pensare alla moda del caffè al ginseng. Costoro, tuttavia, non sanno che il ginseng essendo una pianta dalle forti proprietà energetiche è del tutto sconsigliata a chi soffre di ansia.

Lo stesso discorso vale per il ginkgo, un ottimo ricostituente che però non può essere assunto da chi prende anti coagulanti, perché, un’altra proprietà di questa pianta è quella di avere proprietà anti coagulanti.

Le allergie 

Altro fattore stressante della primavera è causato dalle allergie. Parietaria, graminacee sono solo alcune delle piante che inducono allergie. C’è da dire in questo caso che una buona cura preventiva fornita da un allergologo da iniziare tra dicembre e gennaio, può attenuare e in alcuni casi risolvere il problema.

Stress e cattiva alimentazione

La vita frenetica e la cattiva alimentazione costituiscono anch’essi fattori contribuenti i mali di stagione. Il mal di primavera non ne è esente. In primavera, inoltre, l’aumento di ore di luce ci spinge a voler fare di più. Adottare stili di vita e alimentari più sani potrebbe essere un’ottima soluzione. Dovremmo, inoltre,  utilizzare queste ore di luce per venire incontro ai nostri ritmi e favorire uno stile di vita più sano e lento.

Carboidrati e sali minerali

Il giusto apporto di carboidrati che stimolano la produzione di serotonina, magnesio e potassio dati da frutta e verdura per combattere la stanchezza nonché il giusto apporto di liquidi per tenere l’organismo idratano sono un’ottima soluzione per affrontare l’astenia tipica di questo periodo.

Sport, hobby e cura di se

Lo sport, le passeggiate e il movimento sono importanti per qualsiasi evento ansiogeno che colpisce la nostra vita. Fare attività fisica aiuta a stimolare le endorfine. Accompagnare lo sport ad una sana alimentazione con pasti regolari può aiutarci a stare meglio. Coltivare un hobby e iniziare un ciclo di massaggi, fare bagni rilassanti e stare insieme a persone che ci fanno stare bene sono ottimi coadiuvanti per ritrovare la serenità. Alla prossima!

 

Pubblicato in: benessere fisico

Cosa mangiare prima di fare sport

v87cshr

Posso fare colazione prima di andare a correre, cosa mangio prima di andare in palestra? Queste alcune delle domande che mi pongono le persone quando vengono in studio. La scelta dipende molto dall’orario in cui si decide di allenarsi.

La mattina ha l’oro in bocca diceva un vecchio proverbio e anche nello sport non è sbagliato il riferimento. Allenarsi al mattino permette di iniziare bene la giornata e di innalzare subito il metabolismo con giovamento per tutto il dì. Continua a leggere “Cosa mangiare prima di fare sport”

Pubblicato in: benessere fisico

Perché è importante vivere lentamente

htlchg7

Vivi lentamente! Quante volte abbiamo sentito queste parole, oggi sembra essere diventato il tormentone del momento, ma è davvero così importante vivere lentamente? La risposta è si. Bisogna, tuttavia, ricordare che vivere lentamente significa trovare il proprio ritmo personale che ci consenta di godere a pieno ogni istante della nostra vita, eliminare gli elementi che ci stressano e soprattutto trovare quel giusto equilibrio che ci permetta di vivere senza fretta e senza correre. Continua a leggere “Perché è importante vivere lentamente”

Pubblicato in: benessere fisico

Come influisce la fibromialgia sull’essere mamma

Hai la fibromialgia? Che cosa è? Come fai con Maya? Queste le domande più diffuse che mi pongono quando scoprono che sono fibromialgica.

Chi conosce questa malattia sa che ci sono gesti e movimenti semplici che diventano quasi un’impresa da guinness dei primati, prendere un bicchiere d’acqua e fare una passeggiata sono solo dei piccoli esempi. Continua a leggere “Come influisce la fibromialgia sull’essere mamma”

Pubblicato in: benessere fisico

Metereopatia: sorridere nonostante la pioggia

6vzq9tr

 

Parlare di metereopatia per alcuni significa soltanto essere tristi e di malumore quando c’è pioggia e mal tempo portano. La metereopatia in realtà ad alcune persone porta anche ansia, sbalzi d’umore, mal di testa, difficoltà digestive e dolori alle articolazioni.

Cosa fare quando si soffre di metereopatia?

La prima cosa da fare per risolvere il problema è cercare di alzarsi sempre alla stessa ora, lo so non è una cosa facile, anzi, soprattutto con il brutto tempo la prima cosa che si vorrebbe fare è mettersi sotto le coperte. Tuttavia in questo modo i risultati si otterranno. Continua a leggere “Metereopatia: sorridere nonostante la pioggia”