Pubblicato in: benessere fisico

Perché l’estate mi fa sentire più ansiosa?

young-422332_1280

L’estate in genere è attesa perché equivale alle vacanze, alle gite fuori porta, al relax, tuttavia, non per tutti è così. Gli ansiosi detestano l’estate, pensano che sia il peggior periodo dell’anno.

Perché?

In estate si sa si suda molto, il caldo e l’afa hanno questo effetto collaterale, ebbene, proprio la sudorazione e l’afa sono il peggior nemico degli ansiosi. Questi ultimi tendono a confondere una sudorazione eccessiva dovuta all’afa con l’iper sudorazione tipica di un attacco d’ansia. Le persone ansiose quindi tendono a fare un errato collegamento fra  i sintomi di un attacco di panico e le normali conseguenze di una giornata calda.

Qualche esempio? L’alterazione della pressione sanguigna che crea giramenti di testa. L’aumento della sudorazione dovuta al caldo,  l’afa che porta l’affanno o ancora i disturbi intestinali tipici del caldo sono tutti sintomi classici delle alte temperature, ma sono anche sintomi di un attacco di ansia. Il sintomo peggiore, in ogni caso è il senso di spossatezza dovuto a notti agitate che per l’ansioso sono il preludio di un mancamento (svenimento).

Si crea un circolo vizioso. Ciò induce le persone ansiose a rinchiudersi in casa, per loro la sola idea di affrontare una passeggiata con il sole è impensabile. Figuriamoci poi se queste persone devono utilizzare la metropolitana e in genere i mezzi di trasporto oppure luoghi all’aperto. E se devo uscire per andare in ufficio?

La cosa più ovvia è cercare di evitare tutto ciò che acuisce una normale sensazione di calore, quindi evitare cibi piccanti, evitare gli alcolici e tutto ciò che tende a surriscaldare l’organismo. Bere per restare idratati ed indossare abiti freschi di cotone e/o lino. Controllare la pressione che quando si altera provoca capogiri, anche un semplice giramento di testa dovuto al caldo, abbiamo visto che per un ansioso può essere un campanello di allarme.

Questi sono i rimedi che possono essere messi in atto, tuttavia, quando si hanno problemi di ansia tali da determinare una cattiva qualità della vita è sempre bene rivolgersi ad un professionista che possa aiutare a gestire i sintomi. Alla prossima!

Autore:

Mi chiamo Rosaria Uglietti e sono una psicologa interessata al benessere fisico e psicologico. Faccio della serenità il mio obiettivo nella vita. Ho studiato psicologia del lavoro e delle organizzazioni, sebbene dentro di me ci sia sempre stato un profondo amore per la psichiatria. La scelta dei miei studi risale a molto tempo fa, a quando ero una bambina. Frequentavo le elementari e provavo una forte attrazione per la mente e tutto quello che si potesse celare nei pensieri dell’uomo, accanto all'amore per la psicologia si faceva strada dentro me una sempre più forte passione per la scrittura. Crescendo arrivo al momento di scegliere gli studi e prediligo Psicologia, pur amando ancora molto lo scrivere e descrivere il mondo che mi circonda. Mi iscrivo all'Università degli studi di Roma e con tutte le difficoltà di una pendolare quotidiana riesco a laurearmi optando per l’indirizzo del lavoro che mi permetterà di entrare nel mondo della formazione, non rinunciando ai miei interessi clinici e psichiatrici. Porto avanti entrambi i miei percorsi nella formazione, affinando le conoscenze della comunicazione e del marketing e approfondendo l’ambito giuridico e psicopatologico. Oggi mi interesso anche di violenza di genere e di alimentazione. Se vuoi saperne di più visita il mio sito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...