Pubblicato in: benessere fisico

In forma dopo le vacanze di Natale

dieta-natale-300x298-2

 

Tutti noi dopo le feste iniziamo a pensare all’estate e alla forma fisica. I sensi di colpa iniziamo, perché, abbiamo esagerato a tavola o perché non abbiamo  seguito il piano alimentare che ci eravamo prefissati, oppure, non si è seguito i suggerimenti per stare in forma. Che fare?

Prima di tutto evitare i sensi di colpa, si è mangiato un po’ di più e sicuramente ci si è lasciati andare, rimuginare non ha senso. Ciò che importa è non continuare con pranzi sregolati e adottare tutte le misure necessarie per rimettersi in forma.

Il movimento è da sempre l’arma migliore per essere in forma, riuscire a ritagliarsi del tempo per andare in palestra sarebbe l’ideale, ma se proprio non ci riuscite o peggio non vi piace, fate delle lunghe passeggiate, chiamate qualche amica/o e andate in giro, in un parco o per le strade, l’importante è muoversi. Coinvolgere un amico o il proprio compagno fa ottenere più risultati. Tra le attività che a me piacciono di più ci sono il pilates  e il ballo come sapete, ma ognuno di voi deve scegliere l’attività che gli piace, il movimento deve essere fonte di gioia non di stress.

L’alimentazione deve tornare regolare, questo non significa che dobbiate patire la fame, ma avere delle sane abitudini alimentari . Bere, bere e ancora bere resta il must da seguire. Acqua, tisane e centrifugati di frutta e verdura sono l’ideale per eliminare i liquidi in eccesso, l’acqua meglio se tiepida, riscalda l’organismo e aiuta ad attivare il metabolismo, fra le tisane di sicuro tarassaco, verga d’oro e carciofo sono le piante migliori per pulire l’organismo, ma soprattutto le prime due piante non hanno un buon sapore, potrebbe essere utile aggiungere menta o qualche altra pianta addolcente. NO ALLO ZUCCHERO! Bere una tisana con lo zucchero è come bere un succo di frutta industriale, non ha senso.

Zuppe di verdura e grosse scorpacciate di frutta sono un ottimo alleato per tornare in forma, una buona colazione dovrebbe sempre prevedere un frutto, ma se non riusciamo a mangiare frutta al mattino proviamo a farlo come spuntino o merenda. La frutta a fine pasto, oppure lontano dai pasti? Questa è una condizione individuale, alcune persone trovano difficile mangiare la frutta a fine pasto perché si sentono più gonfie, altre la preferiscono. Imparate ad ascoltare il vostro corpo, ad osservare i suoi cambiamenti e regolatevi di conseguenza.

Prendersi cura di se coccolandosi con un bagno caldo, una crema profumata aiutano il corpo e la mente, aiutano a rimettersi in forma perché spesso si mangia in maniera spropositata per noia o stress. Qualora il vostro punto debole sia la pancia potete seguire alcuni consigli che vi ho proposto in precedenza.

Iniziare a prendersi cura di se stessi spesso è difficile, chiedere aiuto ad un amico per farsi sostenere e ad  un professionista per conoscere la strada da seguire sono la condizione ideale, alla prossima!

Rosaria Uglietti

Autore:

Mi chiamo Rosaria Uglietti e sono una psicologa interessata al benessere fisico e psicologico. Faccio della serenità il mio obiettivo nella vita. Ho studiato psicologia del lavoro e delle organizzazioni, sebbene dentro di me ci sia sempre stato un profondo amore per la psichiatria. La scelta dei miei studi risale a molto tempo fa, a quando ero una bambina. Frequentavo le elementari e provavo una forte attrazione per la mente e tutto quello che si potesse celare nei pensieri dell’uomo, accanto all'amore per la psicologia si faceva strada dentro me una sempre più forte passione per la scrittura. Crescendo arrivo al momento di scegliere gli studi e prediligo Psicologia, pur amando ancora molto lo scrivere e descrivere il mondo che mi circonda. Mi iscrivo all'Università degli studi di Roma e con tutte le difficoltà di una pendolare quotidiana riesco a laurearmi optando per l’indirizzo del lavoro che mi permetterà di entrare nel mondo della formazione, non rinunciando ai miei interessi clinici e psichiatrici. Porto avanti entrambi i miei percorsi nella formazione, affinando le conoscenze della comunicazione e del marketing e approfondendo l’ambito giuridico e psicopatologico. Oggi mi interesso anche di violenza di genere e di alimentazione. Se vuoi saperne di più visita il mio sito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...