Pubblicato in: benessere fisico

Non voglio andare in palestra:consigli per motivarsi …

download

Gennaio è arrivato e con se tutti i buoni propositi per andare in palestra che ti hanno accompagnato durante le vacanze natalizie, ma ti rendi conto che la voglia è poca. Cosa fare?

La prima cosa da fare quando non si ha molta voglia di andare in palestra è chiamare un amico che la frequenta e chiedergli di essere il tuo sostenitore, andare in palestra con qualcuno a cui piace è un ottimo metodo per farsi motivare.

La seconda strategia è non pensare di DOVER ANDARE IN PALESTRA, ma di VOLER ANDARE IN PALESTRA, creare pensieri positivi associati alla palestra, ad esempio il sentirsi bene, lo stare in compagnia, l’indossare il vestito tanto desiderato.

Evita tutte le persone pigre che invece di spronarti ti aiutano a trovare scuse per non andarci.

Non rimandare e tieni duro. Una volta che sei riuscito a fare il primo passo e andare in palestra cerca di non rinunciare, solo così riuscirai ad ottenere i risultati. La prima volta che non ci andrai, sarà più facile per te trovare altre scuse per rimandare ancora. Il segreto per il tuo successo è proprio andare in palestra quando hai meno voglia perché i risultati che otterrai saranno più apprezzati.

Crea dei piccoli step da raggiungere e aggiornali, saranno un ottimo motivo per proseguire, fai in modo che questi traguardi siano raggiungibili con difficoltà a scalare, da quelli più semplici quando devi iniziare e quindi anche il più piccolo traguardo sarà raggiunto e ti renderà felice a quello più complesso che arriverà quando sarai abbastanza motivato per continuare a tenerti in forma.

Scegli uno sport che ti piace e cerca anche un allenatore che sia in grado di motivarti al fine di trasformare la tua sessione di sport in un momento piacevole al quale non vorrai più rinunciare. In bocca al lupo e alla prossima !

Rosaria Uglietti

Annunci

Autore:

Mi chiamo Rosaria Uglietti e sono una psicologa interessata al benessere fisico e psicologico. Faccio della serenità il mio obiettivo nella vita. Ho studiato psicologia del lavoro e delle organizzazioni, sebbene dentro di me ci sia sempre stato un profondo amore per la psichiatria. La scelta dei miei studi risale a molto tempo fa, a quando ero una bambina. Frequentavo le elementari e provavo una forte attrazione per la mente e tutto quello che si potesse celare nei pensieri dell’uomo, accanto all'amore per la psicologia si faceva strada dentro me una sempre più forte passione per la scrittura. Crescendo arrivo al momento di scegliere gli studi e prediligo Psicologia, pur amando ancora molto lo scrivere e descrivere il mondo che mi circonda. Mi iscrivo all'Università degli studi di Roma e con tutte le difficoltà di una pendolare quotidiana riesco a laurearmi optando per l’indirizzo del lavoro che mi permetterà di entrare nel mondo della formazione, non rinunciando ai miei interessi clinici e psichiatrici. Porto avanti entrambi i miei percorsi nella formazione, affinando le conoscenze della comunicazione e del marketing e approfondendo l’ambito giuridico e psicopatologico. Oggi mi interesso anche di violenza di genere e di alimentazione. Se vuoi saperne di più visita il mio sito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...