Pubblicato in: I nostri piccoli

Addobbare l’albero, tra magia e sicurezza. Consigli per un Natale davvero speciale!

L’8 dicembre sta per arrivare e noi tutti, grandi e piccini, iniziamo a pensare all’albero. Nei negozi si intravedono già gli addobbi, le lucine colorate risplendono dalle vetrine e in qualche negozio si vedono i primi panettoni. Il mondo freme e non arresta la sua corsa, siamo passati in un battibaleno da Halloween a Natale, fra una critica e un sorriso, ci siamo, siamo pronti al grande evento. Natale è magia e la costruzione dell’albero è l’occasione giusta per dedicarci ai nostri piccoli, soprattutto se siamo genitori che lavorano entrambi. Possiamo utilizzare questo momento per far vivere attimi speciali e di complicità ai nostri cuccioli. La magia del Natale ci fa tornare tutti bambini, l’allestimento dell’albero può diventare una tradizione speciale in cui condividere storie e donare un’infanzia speciale ai nostri bambini. Ciò che importa in queste circostanze è l’atmosfera che si prova, di sicuro non l’albero più grande, anche se ovviamente, ognuno di noi vorrebbe donare al proprio figlio l’albero più bello e scintillante che esista. Ho già parlato dell’importanza delle favole, di quanto fantasia e magia contribuiscano ad un buon sviluppo emotivo del bambino, grazie ad esse il nostro piccolo può esperire le sue emozioni ed imparare ad affrontarle. Oggi vediamo insieme come trasformare l’allestimento dell’albero in un’occasione super speciale. Anzitutto possiamo organizzarci un giorno prima per sbrigare tutte le nostre faccende e se l’8 dicembre uno dei due genitori lavora possiamo sempre conservargli un festone una pallina e un addobbo speciale affinché possa condividere anch’egli quel momento speciale con il proprio piccolo senza snaturare la tradizione e dare lunghe attese ai più piccini. Arrivato il momento dell’albero coinvolgiamo i nostri piccoli nel suo allestimento. Ricordiamo tuttavia che se in casa c’è un bambino molto piccolo per lui l’albero può nascondere delle insidie.

Vediamo insieme come allestire un albero magnifico e senza pericoli. 

Un albero che rispecchi in pieno la tradizione prevederebbe l’addobbo fatto di palline colorati, fili, luci e candele, queste oltre ad essere belle da vedere scatenano la fantasia dei nostri piccoli, è facile per la loro fantasia scambiare gli addobbi per dolcini e caramelle e questo soprattutto per i piccini ghiotti potrebbe nascondere un pericolo incombente. Allo stesso modo i capelli d’angelo, i nastri colorati e i fili delle luci possono indurre il bambino a tirarli, in questo caso si potrebbe paventare il pericolo di un albero che cade, oppure di uno strozzamento, dato dall’avvolgimento intorno al collo dei fili o degli altri oggetti avvolgibili. Tranquilli genitori, non sono qui a creare il terrore dell’albero, ma per porre l’attenzione su aspetti che potrebbero essere sottovalutati.

Cosa possiamo fare per evitare tutto ciò? 

Gli alberi veri ( ormai quasi in disuso) hanno un vaso pesante che difficilmente può essere tirato via da un bambino, tuttavia, rimane il pericolo dei fili. Uno stratagemma semplice potrebbe essere quello di evitare l’uso di fili e capelli d’angelo, ma se proprio non possiamo farne a meno allora premuriamoci di usare addobbi di piccola taglia, possiamo prefissarci una lunghezza standard che non superi i 10 cm. Riguardo le lucine queste possono essere poste in maniera tale da essere nascoste alla visuale dei piccoli. Bisogna ricordare, inoltre, che le lucine sarebbe opportuno che si controllino ogni anno in caso di serie che si hanno già in casa, riguardo invece le nuove serie assicuriamoci che siano a norma. Meglio spendere qualche euro in più ed essere sicuri.

Quali sono le caratteristiche di una serie di lucine a norma?

Prima di scrivere l’articolo ho cercato in rete la dicitura serie luminose a norma e devo dire che gli articoli in merito si sprecano. Possiamo riassumere con quanto segue: deve esserci il marchio CE su ogni confezione, questo garantisce il rispetto della normativa europea, la 2006795/CE. Un altro marchio che non deve assolutamente mancare è quello sulla conformità, riassunto nell’acronimo IMQ ed infine la CONFORMITA’ allo STANDARD rappresentato dalla sigla EN60598.

Accanto alle lucine a norma è importante avere prese fuori dalla portata dei bambini, per cui sarebbe d’uopo evitare prolunghe chilometriche, prese a misura di bambino e tutto quello che può essere facile da avvicinare.

Riguardo gli alberi finti uno stratagemma che può evitare la caduta dell’albero è quello di rendere la base di quest’ultimo il più ampia e pesante possibile. In questo modo l’albero sarà difficile da far cadere.

Le palline dovrebbero essere rigorosamente in materiale resistente all’urto, quindi la parola d’ordine dovrebbe essere plastica ! Le palline, inoltre, devono essere prive di parti taglienti o acuminati.

Un consiglio in più potrebbe essere quello di creare un alberello piccolo tutto per la gioia dei nostri bambini, quando eravamo nella casa precedente e Maya era molto piccola aveva un alberello tutto per lei ( che nel tempo si è distrutto ovviamente) ma che non ha mai creato un potenziale pericolo.

988963_10203354935170508_3534271748415686613_n

Pochi fiocchetti e qualche pallina, del tutto simile ad un albero grande ma con addobbi a misura di bambino, albero che la sera veniva riposto sulla sua cassettiera e di giorno poteva essere preso e strapazzato. Col tempo poi e soprattutto in seguito alla sua distruzione Maya ha iniziato ad addobbare il nostro albero e a sedersi con noi ascoltando favole e guardando la magia delle luci.

12316381_10205516209281010_3406967408211754178_n

Quest’anno Maya ha tre anni e mezzo e non vediamo l’ora di costruire l’albero insieme, abbiamo i pacchetti, le palline e tutto quanto concerne un albero a misura di bambino. Ricordiamoci, tuttavia, che i bambini sono imprevedibili e quindi l’occhio deve essere sempre vigile e gli oggetti potenzialmente pericolosi fuori dalla loro portata, questo vale per i ganci delle palline, per i fili troppo lunghi e per tutto quello di cui abbiamo già parlato.

Piccole regole per grandi e piccini

Ricordiamoci in ogni caso, grandi e piccini di seguire alcune regole per vivere un Natale sereno. I grandi avranno premura di controllare le lucine, che non ci siano guasti e che siano a norma. Avranno il compito di posizionarle e di creare postazioni adatte a prova del miglior ladro. I piccoli potranno ( sempre sotto l’occhio vigile dei genitori) appendere le palline nei rami più bassi. Viene a tutti l’idea di prendere in braccio il nostro piccolo per fargli mettere la pallina in alto, meglio evitare, potrebbe desiderare di tirare una lucina e di conseguenza l’albero finirebbe a terra o peggio addosso. Ricordate tutti insieme che la sera e quando uscite meglio staccare la spina, è bello addormentarsi con i riflessi delle lucine oppure tornare la sera a vedere il luccichio dal corridoio, ma possono sempre esserci cali di tensione o altro, meglio non rischiare.

Un saluto a tutti, buon allestimento e alla prossima !

Rosaria Uglietti una mamma psicologa 

Annunci

Autore:

Mi chiamo Rosaria Uglietti e sono una psicologa interessata al benessere fisico e psicologico. Faccio della serenità il mio obiettivo nella vita. Ho studiato psicologia del lavoro e delle organizzazioni, sebbene dentro di me ci sia sempre stato un profondo amore per la psichiatria. La scelta dei miei studi risale a molto tempo fa, a quando ero una bambina. Frequentavo le elementari e provavo una forte attrazione per la mente e tutto quello che si potesse celare nei pensieri dell’uomo, accanto all'amore per la psicologia si faceva strada dentro me una sempre più forte passione per la scrittura. Crescendo arrivo al momento di scegliere gli studi e prediligo Psicologia, pur amando ancora molto lo scrivere e descrivere il mondo che mi circonda. Mi iscrivo all'Università degli studi di Roma e con tutte le difficoltà di una pendolare quotidiana riesco a laurearmi optando per l’indirizzo del lavoro che mi permetterà di entrare nel mondo della formazione, non rinunciando ai miei interessi clinici e psichiatrici. Porto avanti entrambi i miei percorsi nella formazione, affinando le conoscenze della comunicazione e del marketing e approfondendo l’ambito giuridico e psicopatologico. Oggi mi interesso anche di violenza di genere e di alimentazione. Se vuoi saperne di più visita il mio sito.

8 pensieri riguardo “Addobbare l’albero, tra magia e sicurezza. Consigli per un Natale davvero speciale!

  1. eccoci qui..
    grazie per essere tornata con i tuoi preziosi consigli…
    di solito l’albero lo preparo in largo anticipo tipo inizio novembre, quest’anno stando al nono mese di gravidanza per me tutto è più complicato ma………finalmente sabato il mio compagno mi aiuta e possiamo finalmente accenderlo!!
    sono innamorata delle lucine di Natale mi mettono tanta tanta gioia.
    un abbraccio ed a presto

    Mi piace

    1. 🙂 per me 8 dicembre data fondamentale, ma lo sai io sono una tradizionalista per alcune cose … io da piccola mi mettevo al buio nel salone e ascoltavo il suono delle lucine colorate, abbiamo fatto sempre l’albero tutti insieme, appena lo faccio ti metto una foto 😀 grazie per gli apprezzamenti, sono uno stimolo a fare sempre meglio 😀 tripli auguri, per l’albero, il parto, il natale, sarà un dicembre spettacolare 😀

      Liked by 1 persona

      1. grazie Rosaria mia sei davvero sempre molto carina….appena lo faccio anche io faccio una bella foto e telo faccio vedere..speriamo di farlo questo sabato ma già sono spuntati degli appuntamenti ostativi….speriamo bene.
        un grande abbraccio
        aspettando il tuo albero 😉

        Mi piace

      2. 🙂 questo articolo la settimana prossima lo faccio uscire anche su una mamma psicologa solo tu sei fedele e mi segui in entrambi i siti, se riesco a mettere un video ( non sono molto tecnologica) te lo metto, io ho casa invasa da foto e video e sono sicura che anche tu farai così 😀

        Liked by 1 persona

      3. si penso proprio di si Rosaria…l’unica mia grande pecca è di non essere molto tecnologica neanche io purtroppo e cerco di fare del mio meglio 😉
        seguirti è un piacere Rosaria 😉
        a prestissimo e buona giornata qui a Roma un bel pò piovosa

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...