Pubblicato in: benessere fisico, Salute, Umore

Fame emotiva e blocco metabolico, due facce della stessa medaglia …

donna

Mangio sano e non dimagrisco! Quante persone si rivedranno in quest’affermazione. Chiediamoci il perché

Il sovrappeso è spesso l’effetto di un disagio interiore dovuto alla necessità di affrontare lo stress della vita.

Negli ultimi tempi, infatti, è stato dimostrato che l’ipotalamo, la ghiandola responsabile del nostro peso, tende a incamerare grasso di difesa nei confronti di stati d’animo negativi, questi possono essere l’ansia, la rabbia, la depressione, la delusione, i lutti e soprattutto la paura.

Che cosa accade in questi frangenti? L’ipotalamo entra in allarme determinando un aumento del peso e un consequenziale blocco metabolico. Quali possono essere i rimedi?

Il primo rimedio sicuramente è NON METTERSI A DIETA! Si avete letto bene, lo stress legato alla consapevolezza di dover perdere peso non farebbe altro che bloccare ulteriormente l’ipotalamo.

La conseguenza di ciò sarebbe un esponenziale aumento del peso e una conseguente fame emotiva che indurrebbe un circolo vizioso dal quale è difficile uscirne.

La seconda strada da intraprendere è quella di instaurare un buon rapporto con se stessi, questa strada è di sicuro la più lunga e tortuosa, bisogna incontrare i propri disagi e le proprie paure, attraversare le proprie stanze buie e interagire con esse, tuttavia, sono queste le possibili strade per riattivare il nostro equilibrio emotivo. Non è semplice ma sicuramente è ciò che dobbiamo fare, dobbiamo parlare con chi ci vive accanto dei nostri sentimenti e delle nostre paure e dobbiamo rivolgerci a un professionista che possa darci gli strumenti per iniziare questo viaggio dentro di noi. E’ complicato, sovente verrà voglia di abbandonare tutto, ma con il trascorrere del tempo si potrà comprendere che quegli aspetti di noi che temiamo e quelle paure che si nascondono nel nostro animo possono diventare degli strumenti per vivere serenamente. Buon viaggio e alla prossima …

Autore:

Mi chiamo Rosaria Uglietti e sono una psicologa interessata al benessere fisico e psicologico. Faccio della serenità il mio obiettivo nella vita. Ho studiato psicologia del lavoro e delle organizzazioni, sebbene dentro di me ci sia sempre stato un profondo amore per la psichiatria. La scelta dei miei studi risale a molto tempo fa, a quando ero una bambina. Frequentavo le elementari e provavo una forte attrazione per la mente e tutto quello che si potesse celare nei pensieri dell’uomo, accanto all'amore per la psicologia si faceva strada dentro me una sempre più forte passione per la scrittura. Crescendo arrivo al momento di scegliere gli studi e prediligo Psicologia, pur amando ancora molto lo scrivere e descrivere il mondo che mi circonda. Mi iscrivo all'Università degli studi di Roma e con tutte le difficoltà di una pendolare quotidiana riesco a laurearmi optando per l’indirizzo del lavoro che mi permetterà di entrare nel mondo della formazione, non rinunciando ai miei interessi clinici e psichiatrici. Porto avanti entrambi i miei percorsi nella formazione, affinando le conoscenze della comunicazione e del marketing e approfondendo l’ambito giuridico e psicopatologico. Oggi mi interesso anche di violenza di genere e di alimentazione. Se vuoi saperne di più visita il mio sito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...