Pubblicato in: benessere fisico

Passaggio a wordpress.org

hello-2015466_1280.jpg

Cari amici a settembre questo dominio scadrà, ho aperto un nuovo blog su site ground e sto facendo i vari trasferimenti, per avere un sito più performante ed essere più professionale, vi lascio il link e vi aspetto dall’altra parte! A presto!

http://www.rosariauglietti.com

Annunci
Pubblicato in: alimentazione, I nostri piccoli

Merende estive per il tuo bambino

smoothies-2253423_1280

L’estate è qui, c’è tanto caldo e spesso i bambini perdono un po’ del loro appetito e tu mamma ti preoccupi subito che non mangi a sufficienza. Un modo sicuro e sereno per far mangiare tuo figlio è quello di proporgli dei cibi invitanti e anche un po’ divertenti. Qui di seguito ti do qualche dritta per delle merende golose e salutari da presentare al tuo bambino.

La merenda ideale è composta dalla frutta, nutriente e fresca, dallo yogurt, oppure dai frullati. In questo modo puoi arricchire la qualità dei cibi che tuo figlio assume e fargli assaggiare tutta la frutta a disposizione. Se vedi che tuo figlio non gradisce la frutta a pezzi, puoi optare per dei frullati golosi, oppure dei frappè.

frape-2169218_1280.jpg

In questi pomeriggi molto caldi puoi anche trasformare la frutta in un gustoso gelato o per semplificarti la vita in un ghiacciolo, non ci vuole molto, basta frullare la frutta ( se matura è meglio perché più dolce) metterla negli stampini di plastica e formare dei ghiaccioli sani e appetitosi.

ice-2305178_1280

 

Ricorda mamma che la merenda è un pasto fondamentale nell’alimentazione di tuo figlio, in questo modo eviterai problemi di peso ed il rischio di obesità. Se hai la possibilità fai la merenda con tuo figlio, aggiungerai dei fantastici momenti al suo album dei ricordi. Alla prossima!

 

Pubblicato in: alimentazione, I nostri piccoli

Obesità infantile:strategie per combatterla

children-1437353_1280

Quando si parla di obesità pensiamo subito agli adulti, purtroppo però esiste anche il fenomeno dell’obesità infantile. Sebbene negli ultimi dieci anni ci sia una graduale diminuzione di questo fenomeno esso è ancora molto presente nel nostro paese.

Quali sono le cause della obesità infantile?

La prima causa è costituita dal saltare la colazione. Eh si cara mamma, sappi che tutte le volte che tuo figlio salta la colazione fa un passo verso l’obesità. Tu penserai e come? Semplice perché ciò che salta a colazione lo ingurgita a merenda, magari con qualche prodotto industriale ricco di zuccheri. Lo so che spesso la fretta del mattino ti fa pensare beh farà merenda a scuola. Mi dispiace disilluderti,in questo modo tuo figlio non avrà una sana alimentazione.

Altre cause sono le bevande zuccherate, la mancanza di movimento, uno squilibrio tra i nutrienti. I bambini mangiano poca frutta e verdura e troppi cibi industriali e grassi.

toast-1949275_1280

Come porre rimedio?

La prima soluzione per riequilibrare l’alimentazione di tuo figlio è suddividere i suoi pasti in 5 momenti della giornata.

Colazione, pranzo, cena, e due merende.

Insegna fin da subito a tuo figlio ad evitare i fuori pasto.

Molto spesso cara mamma ingenuamente pensi che se tuo figlio ha mangiato poco a pranzo puoi concedergli un fuori pasto, meglio anticipare la merenda, che sia composta possibilmente da frutta, yogurt e alimenti sani. In questo modo eviterai di contribuire al circolo vizioso che avrà portato ad uno squilibrio ponderale ( del peso) di tuo figlio.

Evita i cibi preconfezionati, lo so magari lavori e non riesci a preparare tutto al momento, posso darti un piccolo consiglio? Organizza dei menù, in questo modo non impazzirai e avrai modo di avere belli e pronti dei cibi da potergli dare. Lo sai che la frutta e la verdura posso essere congelati in cubetti? Puoi toglierli dal frigo e con un po’ di latte preparargli delle sane merende senza zucchero che faranno la sua gioia?

Se puoi mangia insieme a tuo figlio, in questo modo eviterai che si fossilizzi con giochi, televisione o peggio il tablet. Mangiare e parlare della giornata è fondamentale anche per il vostro rapporto. Qualora il piccolo mangi a scuola, assicurati sui pasti. Chiedi alle maestre se gentilmente possono monitorare i suoi pasti e la cena organizza pietanze leggere.

In fine, NON USARE MAI il cibo e le bevande come punizione o gratificazione. Ad esempio non dirgli ti do la coca cola se finisci le verdure o peggio ti do la cioccolata se mangi tutto il piatto di legumi. Ci vuole pazienza lo so, ma chiedi aiuto al tuo compagno di vita, al pediatra e alle maestre, così non ti sentirai sola e consulta un buon professionista che saprà guidarti in questo percorso. In bocca al lupo e alla prossima!

Pubblicato in: benessere fisico

Perché l’estate mi fa sentire più ansiosa?

young-422332_1280

L’estate in genere è attesa perché equivale alle vacanze, alle gite fuori porta, al relax, tuttavia, non per tutti è così. Gli ansiosi detestano l’estate, pensano che sia il peggior periodo dell’anno.

Perché?

In estate si sa si suda molto, il caldo e l’afa hanno questo effetto collaterale, ebbene, proprio la sudorazione e l’afa sono il peggior nemico degli ansiosi. Questi ultimi tendono a confondere una sudorazione eccessiva dovuta all’afa con l’iper sudorazione tipica di un attacco d’ansia. Le persone ansiose quindi tendono a fare un errato collegamento fra  i sintomi di un attacco di panico e le normali conseguenze di una giornata calda.

Qualche esempio? L’alterazione della pressione sanguigna che crea giramenti di testa. L’aumento della sudorazione dovuta al caldo,  l’afa che porta l’affanno o ancora i disturbi intestinali tipici del caldo sono tutti sintomi classici delle alte temperature, ma sono anche sintomi di un attacco di ansia. Il sintomo peggiore, in ogni caso è il senso di spossatezza dovuto a notti agitate che per l’ansioso sono il preludio di un mancamento (svenimento).

Si crea un circolo vizioso. Ciò induce le persone ansiose a rinchiudersi in casa, per loro la sola idea di affrontare una passeggiata con il sole è impensabile. Figuriamoci poi se queste persone devono utilizzare la metropolitana e in genere i mezzi di trasporto oppure luoghi all’aperto. E se devo uscire per andare in ufficio?

La cosa più ovvia è cercare di evitare tutto ciò che acuisce una normale sensazione di calore, quindi evitare cibi piccanti, evitare gli alcolici e tutto ciò che tende a surriscaldare l’organismo. Bere per restare idratati ed indossare abiti freschi di cotone e/o lino. Controllare la pressione che quando si altera provoca capogiri, anche un semplice giramento di testa dovuto al caldo, abbiamo visto che per un ansioso può essere un campanello di allarme.

Questi sono i rimedi che possono essere messi in atto, tuttavia, quando si hanno problemi di ansia tali da determinare una cattiva qualità della vita è sempre bene rivolgersi ad un professionista che possa aiutare a gestire i sintomi. Alla prossima!

Pubblicato in: benessere fisico

7 consigli per superare l’ansia

hustle-and-bustle-1738072_1280.jpg

L’ansia è un’emozione che ci tiene sempre in uno stato di allarme. Quando raggiunge livelli elevati può provocarci un vero e proprio attacco di ansia. Ecco a voi 7 consigli per superare l’ansia

  1. Ascolta l’emozione che stai provando. Attraverso le emozioni che provi durante l’ansia puoi comprendere ciò di cui hai paura.

Continua a leggere “7 consigli per superare l’ansia”

Pubblicato in: benessere psicologico

Come superare l’ansia

girl-375114_1280.jpg

L’ansia è un’emozione che si prova tutte le volte che siamo sotto stress, oppure, ci sentiamo minacciati da qualcosa. Può accadere, tuttavia, di non saperne  il motivo, a volte arriva e basta, senza una vera giustificazione. Fondamentale è sapere che non esiste una causa universale che scateni l’ansia, ma esiste una strategia per risolverla. Le persone che soffrono di ansia tendono a ricorrere ai farmaci per stare meglio, soprattutto, perché, non si sentono compresi da chi li circonda.

Continua a leggere “Come superare l’ansia”

Pubblicato in: benessere fisico

Come amare se stessi e gli altri e vivere sereni

love-2042275_1280

Che cosa significa amare se stessi? Ogni giorno da più parti si sente questa frase e ogni giorno le persone mi chiedono:-Che significa amare me stesso che devo diventare un egoista?
La risposta potrebbe essere affermativa o negativa, ma dobbiamo iniziare prima a comprendere il concetto di amore nei propri confronti.

Continua a leggere “Come amare se stessi e gli altri e vivere sereni”